Mostrum logo

Regione Friuli Venezia Giulia: apertura del bando per la concessione di contributi a sostegno delle imprese femminili

La Regione FVG ha approvato il bando per la concessione di contributi a fondo perduto per le imprese femminili nei settori dell’artigianato, industria, commercio, turismo e servizi.

In data 29 dicembre 2023, è stato approvato l'avviso per la presentazione delle domande di contributo. La domanda potrà essere presentata, a partire dalle ore 9.15 del giorno 13 febbraio 2024 e sino alle ore 16.30 del giorno 13 marzo 2024 , dall’impresa richiedente alla Camera di commercio territorialmente competente, esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) al pertinente indirizzo PEC indicato nel predetto avviso, ai fini dell’ammissione all’articolazione dello sportello relativa alla provincia nella quale è stabilita la sede legale o l’unità operativa presso cui è realizzato il progetto di imprenditoria femminile.

A seguito dell’istruttoria, il contributo è concesso entro novanta giorni dalla presentazione della domanda, nei limiti delle risorse disponibili a valere sulla pertinente articolazione provinciale dello sportello.

I beneficiari del bando

Possono richiedere i contributi le nuove imprese femminili, aventi dimensione di PMI, con sede legale o unità operativa oggetto dell’investimento situata in Friuli Venezia Giulia.

Per nuova impresa si intende l’impresa iscritta da meno di 36 mesi al registro delle imprese alla data di presentazione della domanda di contributo.

Per impresa femminile si intende l’impresa in cui la maggioranza delle quote è nella titolarità di donne, ovvero l’impresa cooperativa in cui la maggioranza dei soci è composta da donne e l’impresa individuale il cui titolare è una donna nonché, nel caso della società di persone composta da due soci, la società in accomandita semplice il cui socio accomandatario è una donna e la società in nome collettivo il cui socio donna è anche il legale rappresentante della società.

Spese ammissibili

Tra le spese ammissibili, strettamente legate alla realizzazione del progetto di imprenditoria femminile vi sono spese per investimenti, strettamente funzionali all’esercizio dell’attività economica, relativi all’acquisto e alla locazione finanziaria di beni immateriali come diritti di licenza, software, brevetti, know-how e hardware.

Nel caso di acquisizione in locazione finanziaria dei beni è ammissibile la quota capitale dei canoni della locazione finanziaria diretta a tale acquisizione, nel limite massimo di 12 mensilità, incluso l’eventuale “maxi canone” iniziale, alla condizione che il contratto di locazione finanziaria preveda l’impegno del beneficiario ad acquistare i beni alla scadenza della locazione. L’importo massimo ammissibile non supera il valore del bene. Non sono ammissibili la quota interessi e le spese accessorie.

Sono ammissibili le spese sia se sostenute dall’impresa beneficiaria sia dopo la presentazione della domanda sia se sostenute dalla stessa prima della presentazione della domanda.

Intensità e ammontare del contributo

L’intensità del contributo è pari al 50 per cento della spesa ammissibile, salvo che l’impresa femminile abbia richiesto un’intensità minore.

L’ammontare minimo del contributo è pari a 2.500,00 euro, l’ammontare massimo del contributo è pari a 30.000,00 euro.

Il contributo è concesso in osservanza delle condizioni stabilite dalla Commissione europea in materia di “de minimis”.

Il supporto di Mostrum

Massimizzare i Rendimenti: Il Contributo Chiave dei Partner Tecnologici e Digitali negli Investimenti Software

Mostrum si distingue per il suo impegno costante nell'aiutare i clienti a gestire progetti digitali su misura, che si tratti di app o piattaforme web personalizzate. La nostra missione va oltre la semplice proposta di soluzioni tecnologiche all'avanguardia come intelligenza artificiale, realtà virtuale o realtà aumentata: oltre all'analisi della fattibilità dei progetti ci impegniamo a supportare i clienti nella gestione degli accessi ai contributi e ai bandi.

Crediamo che ogni progetto digitale debba essere valutato non solo in base alla sua innovazione tecnologica, ma anche alla sua sostenibilità finanziaria. È per questo motivo che prendiamo in considerazione nell'analisi della fattibilità la possibilità di accedere a voucher e finanziamenti favorevoli per i nostri clienti.

Restiamo a disposizione per rispondere a eventuali chiarimenti e valutare progetti che potrebbero beneficiare dei bandi disponibili. Siamo qui per supportarvi nella vostra crescita digitale e per guidarvi verso il successo.

Caricamento